GOSSIPRISPOSTECOMMENTICHI SIAMOAVATARPRIVACY    
 
 

 

Giovedì 20 febbraio 2020

Plastic Tax, troppi nodi da sciogliere. Potrebbe perfino esserci un rinvio...

La smania di fare cassa ad ogni costo con la Plastic Tax, si sta scontrando con la realtà dei fatti e già diversi osservatori fanno notare come questo balzello potrebbe costare al sistema (imprese e autorità fiscali) molto di più del gettito atteso...

Grandi difficoltà sono già emerse nella definizione dell'oggetto del tributo, i MACSI (manufatti con singolo impiego) che saranno specificatamente individuati con un provvedimento del direttore delle Entrate di cui non c'è ancora traccia. Già si è capito che sarà un incubo identificare i prodotti esclusi dalla tassa, quelli proveniente da riciclo nonché quelli prodotti da altri MACSI (altrimenti c'è la doppia imposizione).

Complicatissima sarà anche la gestione amministrativa del tributo e la relativa dichiarazione trimestrale, in assenza di disposizioni attuative precise e dettagliate, sarà impossibile venirne a capo in tempi brevi.

Viste l'onerosità delle sanzioni (da 2 a 10 volte l'imposta evasa) e la oggettiva difficoltà dei controlli nella miriade di piccoli produttori italiani, alcune forze politiche si sono già attivate per modificare la Legge di Bilancio e rinviare al 30 giugno 2021 la decorrenza della norma. Staremo a vedere...

Partono dal Nord Europa i Click4Food di Viessmann...

La sempre maggior digitalizzazione dei clienti sta portando a profondi cambiamenti del concetto di retail. Non stupisce quindi di vedere anche la distribuzioni di alimenti freschi o surgelati, in Locker tipo Amazon.
Il servizio è un semplice "Click & Collect" chee consente ai clienti di un negozio o supermercato, di ordinare i propri acquisti online e di ritirarli facilmente da una stazione di raccolta esterna, ad esempio una stazione ferroviaria, un parcheggio di un supermercato, un benzinaio, una fermata dell'autobus o un aeroporto.  

L'azienda tedesca Viessmann ha presentato CLICK4FOOD, con un sistema di raffreddamento innovativo (propano e isobutano) per i prodotti surgelati o freschi. Finora sono una decina le istallazioni in Svezia e Finlandia, ma il management dell'azienda conta di raggiungere tutti i mercati...

 

Il packaging Caffè Borbone sarà certificato Forest Stewardship Council (FSC)...

Caffè Borbone, azienda leader per il caffè porzionato, continua il suo percorso in nome dell’ecostenibilità, mostrandosi sempre più alla ricerca di soluzioni che rispettino l’ambiente, senza rinunciare alla praticità e all’eleganza, punti cardine del concept aziendale.

Dopo i tanti i progetti realizzati, in nome di una nuova visione green, come l’adesione al programma 100% Campania che pone al centro il riutilizzo della carta fornita da cartiere locali, l’utilizzo di un kit Professional Sostenibile dotato di bicchieri compostabili, la creazione della cialda compostabile, Caffè Borbone lancia una sfida ecosostenibile capace di tutelare l’ambiente e che si estende fino alla scelta del packaging esterno.

In piena coerenza con la sua nuova veste green, ha siglato un accordo con i fornitori dei materiali legati al packaging. Da ora, il packaging firmato Borbone sarà sempre certificato dalla Ong internazionale Forest Stewardship Council (FSC).La certificazione ha come scopo la gestione sostenibile delle foreste e la tracciabilità dei prodotti da esse derivate. Il logo di FSC garantisce che il prodotto sia realizzato con materie prime derivanti da foreste correttamente gestite secondo i dogmi dei due principali standard: gestione forestale e catena di custodia.

Un traguardo molto importante, come dichiarato da Massimo Renda (presidente esecutivo di Caffè Borbone): “Noi imprenditori abbiamo il dovere morale di trovare soluzioni sempre più innovative che rispettino l’ambiente. Lo trovo un modo per onorare la fiducia degli amanti del nostro brand che ogni giorno ci ospitano, attraverso i nostri prodotti, nelle loro case, oltre che una scelta etica personale di cui vado particolarmente fiero”.

 

OGGI NELL'AREA RISPOSTE DI FANTAVENDING POTETE TROVARE...

1) 7 euro a battuta...
2) Mensaioli e prezzi indecenti

CLICCA QUI PER LEGGERE

VAI AI GOSSIP DI FEBBRAIO 2020